Pratico la lentezza

giovedì, ottobre 18, 2007

PD e poesia



Ecco il regalo più emozionante dell'avventura "primarie 2007" giunto da Giovanni Nadiani e dedicato a me e all'amico con cui ho condiviso questa esperienza, Massimo. (Traduzione a fondo pagina e versione audio). Ne sono onorata. Grazie Giovanni!


Giovanni Nadiani

PD=Putê Dê
(Poesia d’occasione giocosa sulla fiducia, si crede e si spera)

“Ciô ét vest e’ Grel?
A forza d’cantê u j à svigê tot!
J éra a lè ch’i durmeva
ch’i surnaceva tot cuntent
senza pinsêr a gnînt
scurzend a tota câna
e lò cun i su soci
a rugê ‘Vaffà’ int un mument
u j mandê tot cvent a e’ su paes…”

“Ciô lasa mo ch’a t’dega un cvël
me parsunalment
a so sémpar stê sveg ben
a me i bucalon i n’m’è mai piasù
a n’u m’fid a n’i n’vói savê
ch’i sèja grel in internet
o di fazon truchê in television
a me la zent u m’pis d’gvardêla int j oc
me a so ben sól un cvël
ch’un s-ciân u n’à bsögn
d’incion grel
par druvê la pröpria tësta
e pruvê d’rimigê a i grel d’ste’ temp
d’ste’ pöst d’ste’ mond ch’i n’va
par fêr tot i dè
e’ su dvêr un bisinen
tuchê so pr atachê la zent insen
par l’intarës t’tot
d’ste’ pöst d’ste’ paes e di su s-cen
argumblês al mângh
par l’unór d’Putê Dêr ins la fiducia
cvél ch’u s’pô intânt ch’u s’pô…
ét’ che ciacar ét’ che rug ét’ che Vaffà
ven a cva st’è de’ côr st’è dla vója d’lavurê
’tânt ormai cun sti prèm fred
tot i grel j è aragalê i s’è ataché a i mi maron
j à pers la vos d’pösta nenca lô
i n’sent piò i s’sent sól a surnacê
j è ormai turnê tot cvent a e’ su paes…”


PD=Poter Dare

“Ciô hai visto il Grillo? / A forza di cantare li ha svegliati tutti! Erano lì che dormivano / che russavano tutti contenti / senza pensare a nulla / scorreggiando a tutta canna / e lui coi suoi soci / a strllare ‘Vaffà’ in un attimo / li ha mandati tutti al loro paese…” // Ciô lascia mo che ti dica una cosa / io personalmente / sono sempre stato sveglio bene / a me gli strilloni non sono mai piaciuti / non mi fido / non ne voglio sapere / che siano grilli in internet / o faccioni truccati in televisione / a me piace guardare la gente negli occhi / io so bene soltanto una cosa / che una persona non ha bisogno / di nessun grillo / per usare la propria testa / e tentare di rimediare ai grilli di questo tempo / di questo posto di questo mondo che non funzionano / per fare tutti i giorni / un po’ il proprio dovere / impegnarsi per unire la gente insieme / per il bene di tutti / di questo posto di questo paese e del suo popolo / rimboccarsi le maniche / per l’onore di Poter Dare sulla fiducia / quanto si può finché si può… // Altro che chiacchiere altro che strilli altro che Vaffà / vieni qua se hai coraggio se hai voglia di lavorare / tanto ormai con questi primi freddi / tutti i grilli sono raffreddati / si sono attaccati ai coglioni / hanno perso del tutto la voce anche loro / non si sentono più si sentono solo russare / sono ormai tornati tutti quanti al loro paese…

8 Comments:

Posta un commento

<< Home